Connect with us

Tecnologia

Xiaomi porta in Italia due nuovi prodotti: Mi Band 3 e Mi Laser Projector 150”

Avatar

Pubblicato

il

I nuovi prodotti di Xiaomi, band e proiettore

La cinese Xiaomi allarga la propria gamma di prodotti IoT e lifestyle introducendo nel mercato italiano la Mi Band 3 (versione evoluta della versione 2, tra le band più vendute di sempre) e il Mi Laser Projector 150”, un proiettore con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Mi Band 3

Mi Band 3

Versione aggiornata del suo dispositivo wearable più famoso, la nota Mi Band 2, offre caratteristiche di prim’ordine. Il display OLED da 0,78 pollici può visualizzare il contenuto dei messaggi, oltre a informazioni come: ora, data e passi da compiere. La navigazione tra le varie informazioni visualizzabili è molto semplice: gli utenti possono scorrere verso l’alto e verso il basso per muoversi tra le voci del menu, e verso sinistra o destra per vedere le ulteriori opzioni della voce attiva al momento.

Il pulsante touch, incorporato nella parte inferiore dello schermo, funge da pulsante Home o per attivare funzioni aggiuntive, quali la cancellazione delle notifiche o la misurazione della frequenza cardiaca.

Altre nuove funzionalità includono il cronometro incorporato, una funzione di localizzazione del telefono e infine, una funzione di notifica a vibrazione, indipendentemente dal fatto che lo smartphone sia spento o acceso. Inoltre, per la prima volta nella serie Mi Band, il dispositivo è resistente all’acqua fino a 50 metri.

Mi Band 3 è disponibile presso i Mi Store autorizzati e su Amazon (a partire dal 10 settembre), al prezzo di 29,99 €.

Mi Laser Projector 150”

Mi Laser Projector 150

Da Xiaomi arriva anche questo proiettore a tiro ultra-corto che può proiettare un’immagine di ben 150 pollici posizionandolo a soli 50 cm dal muro; a distanze inferiori lo schermo proiettato è ovviamente di dimensioni minori, ma ciò consente di usare il dispositivo riducendo al massimo la possibilità che qualcuno cammini frapponendosi tra parete e proiettore.

Questo device sfrutta la tecnologia laser ALPD 3.0 (Advanced Laser Phosphor Display) sviluppata da Appotronics, che è comunemente adottata nei cinema. Grazie alla soluzione DLP di Texas Instruments, Mi Laser Projector 150” non solo visualizza i dettagli più vividi, ma riproduce anche colori ricchi e vivaci in modo accurato.

Anche l’esperienza audio è coinvolgente, grazie a un sistema acustico compatibile Dolby e DTS composto da due speaker full frequency da 15W e 2 speaker high frequency da 15W.

Mi Laser Projector 150” arriva a una risoluzione Full HD di 1920×1080 pixel, è compatibile con Android TV 8.1 e offre anche una ricca gamma di opzioni di connettività grazie a tre porte HDMI 2.0 (ARC x 1), due porte USB, due porte S/PDIF, Wi-Fi e Bluetooth.

Xiaomi non ha trascurato neanche l’aspetto estetico: il design minimalista (con telaio in bianco e alcuni elementi in nero) si abbina a qualunque ambiente.

Al prezzo di 1899,00 €, Mi Laser Projector 150” sarà disponibile presso i Mi Store autorizzati a partire dal 12 settembre.


Hai trovato questo articolo interessante? Segui Hackerjournal su Facebook , Twitter

[wpdevart_facebook_comment curent_url="http://developers.facebook.com/docs/plugins/comments/" order_type="social" title_text="Facebook Comment" title_text_color="#000000" title_text_font_size="22" title_text_font_famely="monospace" title_text_position="left" width="100%" bg_color="#d4d4d4" animation_effect="random" count_of_comments="7" ]

News

Elon Musk: Denatalità Spaventosa, “Se continua così non ci saranno più italiani”

Redazione

Pubblicato

il

Elon Musk ha commentato su Twitter la situazione delle nascite negli Stati Uniti basandosi sui dati pubblicati dal Wall Street Journal. “Il tasso di natalità in Usa – ha scritto – è al di sotto dei livelli minimi sostenibili da 50 anni”. La Corea del Sud e Hong Kong, ha aggiunto il Ceo di Tesla, sono i Paesi che stanno sperimentando il più rapido collasso della popolazione.

Un data analyst italiano è intervenuto nella conversazione commentando come l’Italia, pur vivendo in uno stato di benessere generale, si collochi tra gli ultimi dieci Paesi per tasso di natalità.

La risposta di Musk è netta: “Se l’andamento continua così, l’Italia non avrà più persone”. Secondo il bilancio demografico dell’Istat citato nei commenti, i nuovi nati nel 2019 sono stati 435 mila. I dati Istat aggiornati al 2021 rivelano come lo scorso anno nel Paese ci siano state meno di 400 mila nascite.

 

Continua a Leggere

News

Wizards of the Coast e Radio Deejay presentano “Dungeons & Deejay”, un OnePodcast original

Redazione

Pubblicato

il

Wizards Of the Coast e Radio Deejay presentano “Dungeons & Deejay”, una nuova serie podcast di OnePodcast, piattaforma dedicata al rivoluzionario mondo audio, ispirata al gioco di ruolo più famoso del mondo, Dungeons & Dragons, che prenderà il via dal 1 giugno e sarà composta di 8 episodi su base settimanale.

La serie podcast vedrà protagonista un gruppo di avventurieri unico, che giocheranno l’incredibile avventura “Il Drago del Picco Gugliaghiacciata”, che fa parte del Kit Essenziale di D&D, nel corso di 8 episodi, tra epiche battaglie e un mare di risate.

Alla guida del cast d’eccezione, formato da Victoria Cabello, Matteo Curti, Brenda Lodigiani e Rocco Tanica, ci sarà il Dungeon Master Francesco Lancia, popolare autore e voce di Radio Deejay.

Francesco ha commentato: “Da sempre cerco di convincere gli altri di quanto il gioco sia fondamentale nella vita di ogni essere umano, indipendentemente dall’età. Per questo sono stato felicissimo e onorato di aver convinto 4 celebrità a sedersi attorno a un tavolo per farsi guidare da me, nella loro prima imperdibile partita a Dungeons & Dragons. Neanche io ho la minima idea di che cosa accadrà in questo podcast, ma so che sarà un viaggio esilarante, stupendo e incredibilmente divertente.

Continua a Leggere

News

Ats Insubria Leak: Esposti i Dati di 800 disabili

Redazione

Pubblicato

il

I nomi e i dati sensibili e personali di 800 persone disabili residenti tra Como e Varese sono stati diffusi sul web da BlackBite, il gruppo di hacker informatici che ha rivendicato l’attacco all’Ats Insubria ai primi di maggio. La notizia è stata riportata dal quotidiano ‘La Provincia di Como’.

In tutto hanno pubblicato in rete 450 mega dell’Agenzia per la Salute punto di riferimento delle due città lombarde. Tra gli elenchi su fogli Excel, che anche l’AGI ha potuto visionare, ce ne sono alcuni, non protetti da password, che riguardano pazienti con gravi disabilità.

C’è la cartella ‘ragioneria prospetti 2016’ con 12 file riferiti ai mesi dell’anno che riportano nome, codice fiscale, patologia, indirizzo di casa, nome dell’amministratore di sostegno, codici Iban. E quella ‘Stampa lettere’ che richiama le cifre erogate da Ats a 167 disabili con nome e cognome.

fonte: agi.it

Continua a Leggere

News

MGM Resorts Leak: 142 milioni di record trapelati su Telegram

Redazione

Pubblicato

il

MGM Resorts International è una catena americana di hotel e società di intrattenimento. I suoi hotel si trovano negli Stati Uniti e in Cina.

Secondo i ricercatori di VPNMentor , che hanno identificato i dati il ​​22 maggio 2022, sono stati scoperti quattro archivi di file contenenti 8,7 GB di dati. Attualmente, i ricercatori non sono chiari sul numero esatto di utenti interessati, ma stime approssimative suggeriscono che questa perdita potrebbe avere un impatto su circa 30 milioni di persone.

Secondo l’hacker che ha pubblicato i dati su Telegram, ci sono 142.479.938 record nella fuga di notizie risalenti al 2017. Ciò include oltre 24 milioni di ID e-mail univoci e oltre 30 milioni di numeri di contatto univoci.


Hai trovato questo articolo interessante? Segui Hackerjournal su Facebook , Twitter

Continua a Leggere

News

Spyware Predator attacca i dispositivi Android

Redazione

Pubblicato

il

Giovedì 19 maggio, il Threat Analysis Group (TAG) di Google ha riportato che lo sviluppatore/fornitore di spyware Cytrox aveva sviluppato exploit contro cinque vulnerabilità zero-day per colpire gli utenti Android con spyware.

Secondo i dettagli condivisi da TAG, hacker stanno utilizzando il famigerato spyware Predator in tre diverse campagne. Predator è stato precedentemente analizzato in un rapporto del  Citizen Lab dell’Università di Toronto .

Secondo Google, la società di sorveglianza commerciale con sede nella Macedonia del Nord Cytrox ha confezionato e venduto gli exploit a diversi gruppi dallo stato in Grecia, Egitto, Serbia, Madagascar, Indonesia, Spagna, Costa d’Avorio e Armenia.

Ellenco dei bug 0-day utilizzati:

  • CVE-2021-1048
  • CVE-2021-37973
  • CVE-2021-37976
  • CVE-2021-38000
  • CVE-2021-38003

Hai trovato questo articolo interessante? Segui Hackerjournal su Facebook , Twitter

Continua a Leggere

News

XorDDoS il malware per Linux utilizzato per creare botnet

Redazione

Pubblicato

il

Microsoft ha avvertito venerdì di aver rilevato un aumento del 254% dell’attività del malware nascosto XorDdos Linux negli ultimi sei mesi.

La crescita dell’attività di XorDdos, secondo il Microsoft 365 Defender Research Team, riflette la tendenza del malware sempre più mirato ai sistemi operativi basati su Linux, ampiamente utilizzati nell’infrastruttura cloud e nei dispositivi IoT (Internet of Things).

“‘IoT e altri dispositivi connessi a Internet, XorDdos accumula botnet che possono essere utilizzati per eseguire attacchi DDoS ( Distributed Denial-of-Service )”, hanno confermato i ricercatori Microsoft in un post sul blog .

Scoperta per la prima volta dal gruppo di ricerca MalwareMustDie nel 2014. Gli è stato dato il nome XorDdos perché esegue attacchi DDoS (Distributed Denial-of-Service) su sistemi Linux e utilizza la crittografia basata su XOR.

Gli attacchi DNS, gli attacchi SYN flood e gli attacchi ACK flood sono tra i metodi DDoS utilizzati da XorDdosRaccoglie informazioni su un dispositivo infetto, come la versione del sistema operativo, le statistiche della RAM e della CPU, la velocità della LAN, la stringa magica, la presenza del rootkit, ecc., e le invia in forma crittografata al server C2.


Hai trovato questo articolo interessante? Segui Hackerjournal su Facebook , Twitter

Continua a Leggere

News

Marco Camisani Calzolari: Metaverso , NFT e phishing – Video

Redazione

Pubblicato

il

Su Radio 105 Marco Camisani Calzolari il divulgatore informatico di Striscia la Notizia ha parlato di metaverso , NFT, phishing e del case study dell’University College London che racconta i 30 anni da professionista nel settore digitale.

Marco lavora nel mondo digitale da 30 anni. Insegna Comunicazione all’Università ed è autore di diversi saggi sul marketing e la comunicazione digitale. È consulente di comunicazione per grandi aziende ed è un pioniere del settore dal 1995. Ha fondato aziende di successo e dagli anni 90 divulga cultura digitale attraverso i mass media.

Continua a Leggere

In Edicola & Digitale


262 – Dal 3 Maggio 2022!

Forum

Trending