Connect with us

News

Oltre 40 driver di AMD, NVIDIA, Intel e altri interessati da difetti nel kernel di Windows

Redazione

Pubblicato

il

I ricercatori hanno scoperto diversi problemi di sicurezza nel kernel di Windows che interessano oltre 40 driver di 20 diversi fornitori. Le vulnerabilità possono consentire agli aggressori di accedere all’hardware e al firmware di un dispositivo.

Un team di due ricercatori alla conferenza sulla sicurezza del DEF CON 27 ha fatto luce sui problemi dei conducenti insicuri. Tutti questi driver sono stati firmati da autorità di certificazione valide e certificati da Microsoft. Secondo Mickey Shkatov, ricercatore principale di Eclypsium, il problema si applica a tutte le versioni di Microsoft Windows.

L’elenco dei fornitori interessati dalle vulnerabilità del kernel di Windows include:

  • ASRock
  • Computer ASUSTeK
  • Tecnologie ATI (AMD)
  • Biostar
  • EVGA
  • Getac
  • GIGABYTE
  • Huawei
  • Insyde
  • Intel
  • Micro-Star International (MSI)
  • NVIDIA
  • Phoenix Technologies
  • Realtek Semiconductor
  • SuperMicro
  • Toshiba

Alcuni fornitori come Intel e Huawei hanno rilasciato aggiornamenti per risolvere le vulnerabilità. Altri produttori di BIOS indipendenti come Phoenix e Insyde rilasceranno presto aggiornamenti.

Nel frattempo, Microsoft ha raccomandato ai suoi clienti di utilizzare Windows Defender Application Control per bloccare i driver software vulnerabili noti. Ha inoltre suggerito ai clienti di utilizzare Windows 10 e il browser Edge per una migliore protezione.

Facebook Comment

News

Windows 11 trapelano nuovi screenshot dalla Cina

Redazione

Pubblicato

il

È trapelata una presunta build di anteprima per Windows 11, che conferma il nuovo nome per la prossima generazione di Windows di Microsoft e fornisce un assaggio delle nuove funzionalità.

Da quando Microsoft ha annunciato che avrebbe svelato la sua versione di nuova generazione di Windows in un  evento Windows del 24 giugno , le speculazioni sul suo nome si sono fatte più insistenti .

Le due novità grafiche più importanti riguardano la taskbar e il menu Start. Nella taskbar, ora le icone sono centrate, un po’ come avviene nel dock di macOS e Chrome OS. Il menu start ora è un pop-up, o flyout, che occupa centralmente buona parte dello schermo; le icone delle app sono organizzate su più righe, come nei drawer degli smartphone Android, e sono completamente sparite le Live Tile.

Continua a Leggere

News

Bitcoin a 200.000-300.000$ per Dicembre 2021

Redazione

Pubblicato

il

Alcuni trader di opzioni bitcoin stanno scommettendo su un rally della criptovaluta a un prezzo a sei cifre entro la fine dell’anno, da quanto conferma la piattaforma Coindesk .

Secondo i dati della piattaforma Laevitas, nel mercato delle opzioni di criptovaluta Deribit ci sono stati un totale di 425 contratti di opzioni call bitcoin per $ 200.000 giovedì con data di scadenza 31 dicembre. Questo è un prezzo che è circa cinque volte il livello attuale.

Un’opzione call è uno strumento finanziario derivato che conferisce all’acquirente il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare l’attività sottostante a un prezzo predeterminato entro una data specificata. Cioè, queste opzioni da $ 200.000 che scadono il 31 dicembre scommettono che la criptovaluta finirà l’anno al di sopra di quel livello.

Dopo essere salito ad un massimo storico di quasi $ 65.000 ad aprile, il prezzo del bitcoin è sceso e ora sembra consolidarsi sotto i 40.000$.

Continua a Leggere

News

Violazione dati per 3,3 milioni di clienti Volkswagen

Redazione

Pubblicato

il

Volkswagen e Audi, il marchio di lusso VW, sono state colpite da una violazione dei dati che ha esposto le informazioni di contatto e, in alcuni casi, i dettagli personali, come i numeri della patente di guida, dei clienti negli Stati Uniti e in Canada.

Secondo gli analisti più di 3 milioni di clienti o acquirenti sono stati rubati almeno le informazioni di contatto di base da una società esterna che lavorava con le case automobilistiche. Tali dati includevano numeri di telefono, indirizzi e-mail, indirizzi postali e, in alcuni casi, numeri di identificazione del veicolo.

La società ha contattato 90.000 persone negli Stati Uniti, per lo più clienti o acquirenti Audi, che hanno ricevuto informazioni particolarmente sensibili durante la violazione. Nella maggior parte dei casi, ciò includeva i numeri della patente di guida e, in un piccolo numero di casi, i numeri di previdenza sociale, i numeri di conto VW o Audi e le date di nascita. La società offre protezione del credito gratuita a coloro a cui sono state rilevate informazioni molto sensibili.

Continua a Leggere

News

McDonald’s: Violazione dei dati personali in 3 Paesi

Redazione

Pubblicato

il

Mc Donald’s ha confermato una violazione dati in 3 Paesi differenti ,negli Stati Uniti, nella Corea del Sud e a Taiwan.

La società ha scoperto la violazione dei dati dopo aver assunto consulenti per “indagare su attività non autorizzate su un sistema di sicurezza interno”, ha riferito il Wall Street Journal,. Negli Stati Uniti, la violazione ha rivelato alcune informazioni di contatto aziendali per dipendenti e affiliati, insieme ad alcune informazioni sui ristoranti.

Gli hacker sono riusciti a violare e-mail, numeri di telefono e indirizzi dei clienti della Corea del Sud e Taiwan. A Taiwan, gli hacker hanno anche rubato informazioni sui dipendenti, inclusi nomi e informazioni di contatto.

McDonald’s ha dichiarato venerdì che le sue operazioni commerciali non sono state interrotte dalla violazione dei dati e “nei prossimi giorni, alcuni mercati aggiuntivi prenderanno provvedimenti per affrontare i file che contenevano dati personali dei dipendenti”.

Continua a Leggere

News

Microsoft Windows 11 nuovi indizi sul prossimo sistema operativo

Redazione

Pubblicato

il

Microsoft si prepara ad annunciare il più grande aggiornamento di Windows dal debutto di Windows 10 nel 2015. Anche se la società non ha rivelato ufficialmente nulla su questo aggiornamento, tutti i segnali indicano che offre un’esperienza significativamente diversa. In effetti, l’aggiornamento dovrebbe essere così radicale che potrebbe portare a un nuovo numero di versione, Windows 11.

Sebbene Microsoft non abbia confermato il cambio di nome, lo ha fortemente suggerito, sia nell’artwork per la sua stampa del 24 giugno. evento e nel suo orario di inizio 11 am. (ora locale USA)

Un teaser più intenzionale per la prossima generazione di Windows è arrivato il 10 giugno quando Microsoft ha pubblicato un video “slo-fi remix” dei suoni di avvio del sistema operativo.

Continua a Leggere

In Edicola


253 – Dal 20 Maggio 2021!

Forum

Facebook

Trending

IN EDICOLA