Connect with us

News

Gruppo hacker APT russo Turla ha compromesso infrastruttura iraniana

Redazione

Pubblicato

il

La National Security Agency (NSA) e il National Cyber ​​Security Centre (NCSC) del Regno Unito hanno rilasciato una dichiarazione congiunta secondo cui il gruppo russo hacker Turla, ha compromesso l’infrastruttura di un gruppo di minacce iraniano per lanciare attacchi informatici in vari paesi.

Secondo il consulente, Turla, noto anche come Waterbug, Snake, WhiteBear e VENOMOUS BEAR, ha dirottato l’infrastruttura C&C da un gruppo APT iraniano per attaccare obiettivi da dozzine di paesi. Un rapporto di Symantec ha osservato il diffondere del malware tramite un pannello Poison Frog, che è attribuito all’APT34 sponsorizzato dall’Iran, noto anche come OilRig.

“Dopo aver acquisito gli strumenti – e i dati necessari per utilizzarli in modo operativo – Turla li ha prima testati contro le vittime che avevano già compromesso usando il loro kit di strumenti Snake, e quindi ha distribuito gli strumenti iraniani direttamente ad altre vittime”, si legge nel report.

Facebook Comment

In Edicola


246 – Dal 6 Agosto 2020!

Forum

Facebook

Trending

IN EDICOLA