Connect with us

Tecnologia

Da Xiaomi arriva POCOPHONE F1, grandi prestazioni a un prezzo contenuto

Avatar

Pubblicato

il

Il nuovo POCOPHONE F1

Il primo smartphone distribuito sotto il nuovo sottobrand di Xiaomi, POCOPHONE, offre prestazioni top con un prezzo da device di fascia media.

27 agosto 2018, Parigi – Xiaomi presenta POCOPHONE, il suo nuovo sottobrand ideato da un team di esperti dell’azienda cinese con una mission ben chiara: ridefinire l’esperienza dello smartphone offrendo device dotati di tutte le funzionalità necessarie e che garantiscano elevate prestazioni al minor prezzo possibile.

Jai Mani, Head of Product, POCO Global, dichiara: “La parola «POCO» sta per «un po’», crediamo, infatti, nel pensiero starting small but dreaming big. Come piccola realtà all’interno di Xiaomi, POCOPHONE può partire da zero, focalizzandosi su quei prodotti e tecnologie che contano davvero. Questo è il motivo per cui abbiamo realizzato uno smartphone che offre prestazioni incredibili, concentrandosi su innovazioni fondamentali, che possono attrarre gli appassionati di tecnologia”.

Il primo smartphone presentato è il POCOPHONE F1 e integra la piattaforma top di gamma Qualcomm Snapdragon 845, il sistema di raffreddamento leader di settore LiquidCool Technology e fino a 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna Universal Flash Storage 2.1. La batteria promette una lunga durata e ha una capacità di 4.000 mAh. Ma esaminiamo il nuovo device per punti:

  • Prestazioni
    POCOPHONE F1, sulla carta, permette di giocare a frame rate elevati e utilizzare applicazioni pesanti senza preoccuparsi dei rallentamenti dovuti al surriscaldamento. Questo è possibile grazie al potente SoC Qualcomm Snapdragon 845 abbinato a una GPU Adreno 630 e al sistema di raffreddamento ad alta efficienza LiquidCool Technology, che offre prestazioni massime anche in periodi prolungati. Test interni all’azienda dimostrano che questo sistema è più efficace del 300% rispetto alle soluzioni di raffreddamento tradizionali, non liquide, poiché consente al calore della CPU di dissiparsi più rapidamente. Il modello con 6 GB di memoria DRAM LPDDR4x e con 128 GB di memoria interna UFS 2.1 ultra veloce ha totalizzato un punteggio con il tool di benchmark AnTuTu superiore a 290.000.
  • Autonomia
    POCOPHONE F1 è dotato di una batteria da 4.000 mAh con ricarica rapida Quick Charge 3.0. Questa batteria fornisce energia sufficiente per 30 ore di chiamate o 146 ore di riproduzione audio con una singola carica, oppure otto ore di gioco continuo.
  • Fotocamere
    La doppia fotocamera AI posteriore è dotata di un sensore principale Sony IMX363 da 12 MP + 5 MP con Autofocus Dual Pixel, per fotografare anche in condizioni di scarsa illuminazione e in controluce. Sul lato frontale, invece, POCOPHONE F1 utilizza un sensore da 20 MP con tecnologia Super Pixel che combina le informazioni di quattro pixel in un unico grande pixel da 1,8μm per produrre immagini più nitide. Entrambe le fotocamere sono supportate da funzionalità di intelligenza artificiale, come AI Portrait, AI Beautify e AI Scene Detection. POCOPHONE F1 è anche dotato di luce e fotocamera a infrarossi sul lato anteriore che permette alla funzione AI face unlock di sbloccare il dispositivo in modo sicuro, sia in condizioni di buio completo che in pieno giorno.
  • Sistema operativo e interfaccia
    L’interfaccia proprietaria di Xiaomi, MIUI, è stata fortemente personalizzata su POCOPHONE F1 al fine di garantire un’esperienza più facile, veloce e fluida, così da ottenere il massimo dal dispositivo. Grazie all’introduzione della funzione di ottimizzazione del sistema, denominata “turbocharged engine”, questo smartphone offre un avvio delle app più rapido, prestazioni di gioco migliori e un’esperienza di swipe più veloce grazie ai miglioramenti dei tempi di risposta dello schermo e nel frame rate dell’animazione. All’interno del nuovo POCO Launcher, POCOPHONE F1 rende già disponibile un app drawer per classificare automaticamente le app e renderle facilmente raggiungibili. Il sistema operativo di base è Android 8.1 Oreo ma a breve arriverà l’aggiornamento ad Android P.

POCOPHONE F1 sarà disponibile con cover in policarbonato nel colore Graphite Black al prezzo di 329,00 € e 399,00 € rispettivamente per le versioni 6 GB + 64 GB e 6 GB + 128 GB. Successivamente saranno disponibili le colorazioni Steel Blue, Rosso Red e la versione Armoured Edition (con la scocca posteriore realizzata in Kevlar da DuPont). Per maggiori informazioni: https://www.poco.net/it/

 

Facebook Comment

News

Ministero dell’Innovazione assume la task force: 400 offerte da 80 mila euro l’anno

Redazione

Pubblicato

il

Il ministro dell’Innovazione e trasformazione digitale, Vittorio Colao, ha lanciato su Twitter la campagna di reclutamento della squadra che dovrà supportare la rivoluzione digitale dell’Italia. “Chi vuole essere tra le prime e i primi? Assumiamo esperti per la Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. Una grande sfida e una grande opportunità per il Paese” ha scritto Colao sulla nota piattaforma social.

Le posizioni aperte sono ben 400 e ovviamente riguardano il mondo del digitale: Data Scientist, UI/UX Designer, Technical Project Manager della Banda Larga, esperti di Smart Mobility. Non mancano però le opportunità anche per profili professionali non strettamente legati al mondo digitale. E’ possibile visualizzare l’elenco completo delle figure cercate direttamente nel sito del Ministero dell’Innovazione.

Gli incarichi saranno a tempo determinato e potranno essere prorogati per un massimo di 36 mesi. Molto interessante il livello delle retribuzioni con una media annua di 80 mila euro.

fonte: tiscali.it

Continua a Leggere

News

Windows 11 sarà rilasciato il 5 ottobre su dispositivi più recenti

Redazione

Pubblicato

il

Microsoft ha annunciato che Windows 11 sarà rilasciato il 5 ottobre 2021 per gli utenti di Windows 10 con dispositivi di supporto.

Windows 11 è la prima versione principale di Windows rilasciata dal 2015, quando è stato rilasciato Windows 10. Come il suo predecessore, Windows 11 sarà un aggiornamento gratuito per gli utenti che utilizzano hardware compatibile ed eseguono una versione recente di Windows. Per gli utenti di Windows 10 con hardware supportato, potrai eseguire l’aggiornamento direttamente tramite Windows Update o lo strumento di creazione multimediale.

Tuttavia, gli utenti di Windows 7 dovranno eseguire un’installazione pulita utilizzando un’unità  USB avviabile e un’ISO  per eseguire l’aggiornamento a Windows 11.

“L’aggiornamento gratuito a Windows 11 inizia il 5 ottobre e sarà graduale e misurato con particolare attenzione alla qualità. Seguendo gli straordinari insegnamenti di Windows 10, vogliamo assicurarci di offrirti la migliore esperienza possibile”, ha spiegato Microsoft in un post sul blog pubblicato oggi.

Continua a Leggere

News

NSO ha hackerato IOS tramite Imessage, per distribuire lo spyware pegasus

Redazione

Pubblicato

il

L’organizzazione non governativa per i diritti umani Amnesty International e il progetto senza scopo di lucro Forbidden Stories hanno rivelato in un recente rapporto l’utilizzo di uno spyware prodotto dalla società di sorveglianza israeliana NSO Group distribuito su iPhone con l’ultima versione iOS di Apple, violato utilizzando exploit iMessage zero-day zero-click .

“Gli attacchi come quelli descritti sono altamente sofisticati, costano milioni di dollari per essere sviluppati, hanno spesso una breve durata e sono usati per colpire individui specifici”, ha detto al Washington Post Ivan Krstić, capo di Apple Security Engineering and Architecture .

Bill Marczak, un ricercatore presso il laboratorio di ricerca accademico Citizen Lab, ha anche  rivelato  che una revisione indipendente  del rapporto di Amnesty ha  affermato che la metodologia forense è valida e ha portato a ulteriori prove a sostegno dei risultati del rapporto.

Citizen Lab è stato in grado di osservare in modo indipendente lo spyware NSO Pegasus distribuito su un iPhone 12 Pro Max con iOS 14.6 (l’ultima versione del sistema operativo), violato tramite un exploit iMessage zero-day zero-click, che non richiede l’interazione del target.

Ricordiamo che per difendersi dallo zero-day Imessage potete abilitare in impostazioni > Messaggi > Filtra messaggi da sconosciuti.

Continua a Leggere

News

D-Link risolve molteplici vulnerabilità hard-coded password

Redazione

Pubblicato

il

D-Link ha rilasciato un aggiornamento rapido del firmware per risolvere molteplici vulnerabilità nel router Internet wireless basato su DIR-3040 AC3000.

A seguito di diverse vulnerabilità è possibile eseguire codice arbitrario su router privi di patch, ottenere l’accesso a informazioni sensibili o arrestare in modo anomalo i router dopo aver attivato uno stato di negazione del servizio.

Le vulnerabilità hardcoded password e credenziali CVE-2021-21818 e CVE-2021-21820 [ 1 , 2 ] sono presenti in Zebra IP Routing Manager e nella funzionalità Libcli Test Environment del router.

D-Link ha risolto i bug riscontrati nella versione firmware 1.13B03 e ha pubblicato un aggiornamento rapido del firmware per tutti i clienti interessati il ​​15 luglio 2021, disponibile per il download qui .

Continua a Leggere

News

Attacchi Ransomware: La Casa Bianca annuncia una task force

Redazione

Pubblicato

il

L’amministrazione Americana sta promuovendo sforzi per aiutare le agenzie a difendersi da attacchi hacker che rappresentano una minaccia crescente per gli Stati Uniti.

L’amministrazione Biden sta deliberando una serie di opzioni per arginare la crescente minaccia ransomware, inclusa l’offerta di ricompense fino a $ 10 milioni per aiutare a identificare i colpevoli.

Con la supervisione della task force, le agenzie federali stanno intraprendendo azioni come promuovere la resilienza digitale tra le società di infrastrutture critiche,  per fermare i pagamenti di riscatto effettuati tramite piattaforme di criptovaluta e coordinando le attività con gli alleati degli Stati Uniti.

La Cybersecurity and Infrastructure Security Agency del DHS nel frattempo ha lanciato un sito web, stopransomware.gov , per raccogliere indicazioni difensive da varie agenzie, mentre il Financial Crimes Enforcement Network del Dipartimento del Tesoro convocherà una conferenza virtuale sul ransomware ad agosto.

Continua a Leggere

News

Mozilla VPN disponibile in Italia a 4,99 euro/Mese

Redazione

Pubblicato

il

Mozilla ha reso disponibile in Italia il proprio servizio VPN già disponibile in altri paesi.  Il funzionamento di Mozilla VPN si basa su una rete globale di server. Il servizio  nasconde l’ indirizzo IP utilizzando il protocollo avanzato WireGuard®.

La disponibilità server cosa veramente essenziale di un servizio VPN si dispiega su oltre 400 server in 30 Paesi. Utilizza il sistema dns switch e permette l’integrazione tramite le proprie app sia mobile che desktop.

L’azienda segue principi sulla privacy dei dati che le consentono di concentrarsi solo sulle informazioni necessarie per fornire il miglior servizio possibile. I registri delle attività degli utenti non vengono conservati e Mozilla non vende i dati degli utenti, né collabora con piattaforme di terze parti.

Per utilizzare il servizio è necessario scaricare l’applicazione sul proprio dispositivo, accedere con il proprio account Firefox, completare il processo di installazione all’interno di una sola scheda, e collegarsi a un server nella propria posizione preferita.

Un account protegge fino a 5 dispositivi, senza restrizioni di larghezza di banda o limiti. Se si desidera testare il prodotto per un mese il costo è di 9,99 euro.

Se invece si desidera continuare a utilizzare Mozilla VPN, è possibile mantenere il piano mensile o optare per le opzioni di 6 o 12 mesi, rispettivamente a 6,99 e 4,99 al mese.

Continua a Leggere

News

Microsoft ha pagato i ricercatori di bug $13,6 milioni negli ultimi 12 mesi

Redazione

Pubblicato

il

In un post del blog dedicato Microsoft ha rilasciato la cifra ufficiale pagata ai “cacciatori di bug” nel loro programma bounty dedicato.

Negli ultimi 12 mesi, Microsoft ha infatti pagato 13,6 milioni di dollari in premi a più di 340 ricercatori di sicurezza in 58 paesi. Il premio più grande di $ 200.000 è stato assegnato  nell’ambito del programma Hyper-V Bounty .

Con una media di oltre $ 10.000 USD per premio in tutti i programmi, ciascuno degli oltre 1.200 rapporti idonei riflette il talento e la creatività della comunità di ricerca sulla sicurezza globale e la loro preziosa collaborazione nell’affrontare le sfide di un ambiente di sicurezza in costante cambiamento.

Continua a Leggere

In Edicola & Digitale


255 – Dal 5 Agosto 2021!

Forum

Facebook

Trending

IN EDICOLA & DIGITALE