Connect with us


News

VirtualBox – Scoperta Vulnerabilità exploit Zero-Day

Avatar

Pubblicato

il

Sergey Zelenyuk un ricercatore indipendente di exploit e vulnerabilità ha divulgato pubblicamente una vulnerabilità zero-day in VirtualBox, un popolare software di virtualizzazione open source sviluppato da Oracle, che potrebbe consentire a un programma dannoso di eseguire codice sul sistema operativo nella macchina host.

La vulnerabilità si verifica a causa di problemi di memoria e interessa la scheda di rete Intel PRO / 1000 MT Desktop (82540EM) (E1000) quando la modalità di rete è impostata su NAT (Network Address Translation).

Il difetto è indipendente dal tipo di sistema operativo utilizzato dai computer virtuali e host poiché risiede in un codebase condiviso.

Sergey Zelenyuk ha pubblicato mercoledì una dettagliata spiegazione tecnica del difetto zero-day su GitHub, che riguarda tutte le versioni correnti (5.2.20 e precedenti) del software VirtualBox ed è presente nella configurazione predefinita della Macchina Virtuale (VM).

Il ricercatore afferma che il suo exploit è ” affidabile al 100% “. Zelenyuk ha testato il suo exploit su Ubuntu versione 16.04 e 18.04 x86-64 ospiti, ma ritiene che l’exploit funzioni anche su piattaforma Windows

Tuttavia, fino a quando non verrà rilasciata una patch, gli utenti possono proteggersi da potenziali attacchi informatici cambiando la scheda di rete delle loro “macchine virtuali su PCnet (una delle due) o sulla rete virtualizzata”

[wpdevart_facebook_comment curent_url="http://developers.facebook.com/docs/plugins/comments/" order_type="social" title_text="Facebook Comment" title_text_color="#000000" title_text_font_size="22" title_text_font_famely="monospace" title_text_position="left" width="100%" bg_color="#d4d4d4" animation_effect="random" count_of_comments="7" ]

News

Utenti Windows, Linux e macOS Presi di mira dal gruppo Iron Tiger APT

Redazione

Pubblicato

il

Micro e SEKOIA hanno identificato una nuova campagna malware di Iron Tiger, un gruppo APT cinese noto anche come Emissary Panda, Goblin Panda Conimes, Cycldek, Bronze Union, LuckyMouse, APT27 e Threat Group 3390 (TG-3390).

Il gruppo di cyberspionaggio collegato alla Cina sta prendendo di mira gli utenti Windows, Linux, macOS e iOS attraverso versioni trojanizzate dei programmi di installazione di app di chat MiMi. Gli obiettivi principali di Iron Tiger in questa campagna si trovavano a Taiwan e nelle Filippine.

Continua a Leggere

News

Decryptor gratuito rilasciato per AstraLocker e Yashma Ransomware

Redazione

Pubblicato

il

Emsisoft ha rilasciato uno strumento di decrittazione gratuito per aiutare le vittime del ransomware AstraLocker e Yashma a recuperare i file  senza pagare un riscatto.

Lo strumento gratuito è disponibile per il download dai server di Emsisoft e consente di recuperare file crittografati utilizzando istruzioni facili da seguire disponibili in questa guida all’uso [ PDF ].

“Assicurati di mettere prima in quarantena il malware dal tuo sistema, altrimenti potrebbe bloccare ripetutamente il tuo sistema o crittografare i file”, ha avvertito Emsisoft.


Hai trovato questo articolo interessante? Segui Hackerjournal su Facebook , Twitter

Continua a Leggere

News

iPhone di attivisti in Thailandia hackerati da spyware Pegasus

Redazione

Pubblicato

il

Secondo il watchdog thailandese iLaw e  Citizen Lab con sede a Toronto , il potente spyware Pegasus del gruppo NSO con sede a Tel Aviv è stato utilizzato per hackerare gli iPhone di circa 30 attivisti e sostenitori thailandesi pro-democrazia.

La maggior parte delle vittime dell’hacking erano dissidenti che partecipavano al movimento pro-democrazia e chiedevano riforme nella monarchia. La vittima più giovane aveva diciotto anni. Ciò include l’avvocato-attivista Arnon Nampa, il rapper Dechatorn Bamrungmuang alias Hockhacker, l’attivista studentesca Panusaya Sithijirawattanakul, l’attrice-attivista Inthira Charoenpura e l’accademico Prajak Kongkirati.

 Pegasus è un potente spyware venduto alle forze dell’ordine e ai governi. NSO Group acquista vulnerabilità di sicurezza zero-day non identificate dagli hacker e lo spyware monta exploit zero-click senza coinvolgere l’interazione dell’utente.

Continua a Leggere

News

Solana: Colpiti oltre 5000 wallet crypto

Redazione

Pubblicato

il

La blockchain Solana è diventata l’obiettivo di un attacco informatico nella tarda notte di martedì, durante il quale migliaia dei suoi portafogli sono stati rubati da $ 4 a $ 5 milioni di Solana e USDC.

L’attacco ha avuto origine dal browser wallet di Solana Phantom. La ricerca ha rivelato che un hacker ha compromesso le chiavi utente, o seedphrase . Il rappresentante di Solana, Austin Federa, ha confermato che i portafogli hardware erano sicuri.

Oltre 5,2 milioni di dollari di asset crittografici sono stati rubati da oltre 5.000 portafogli, ha spiegato la società forense blockchain Elliptic. Il co-fondatore dell’azienda, Tom Robinson, ha coonfermato che la causa principale dell’attacco non è ancora chiara, ma da quanto si sa, sembra essere causato da un “difetto in alcuni software di portafoglio piuttosto che nella stessa blockchain di Solana”.

Continua a Leggere

News

CISA: Patch nuovo Windows zero-day utilizzato negli attacchi

Redazione

Pubblicato

il

CISA ha aggiunto una vulnerabilità di escalation dei privilegi locali attivamente sfruttata nel sottosistema di runtime client/server (CSRSS) di Windows al suo elenco di bug di cui si è fatto abuso in natura.

Il bug  di elevata gravità (tracciato come  CVE-2022-22047 ) ha un impatto sulle piattaforme Windows server e client, comprese le ultime versioni di Windows 11 e Windows Server 2022.

“Un utente malintenzionato che ha sfruttato con successo questa vulnerabilità potrebbe ottenere i privilegi di SISTEMA”, ha spiegato Microsoft in un avviso di sicurezza pubblicato oggi.


Hai trovato questo articolo interessante? Segui Hackerjournal su Facebook , Twitter

Continua a Leggere

Articoli

Come creare un Keylogger personalizzato – Esclusivo HJ

Redazione

Pubblicato

il

I keylogger vengono spesso utilizzati per impossessarsi di un frammento dell’identità virtuale di qualcuno. Una guida che trae spunto dal libro/manifesto The fallen Dreams scritto dall’hacker Demian Kurt.

LEGGI IL PDF COMPLETO

DOWNLOAD NUMERO HJ 246

Approfitta subito della nostra offerta ,
hai la possibilità di abbonarti per un anno a 33,90 € con digitale in omaggio anziché 46,90€!

ABBONATI ORA – CLICCA QUI


Hai trovato questo articolo interessante? Segui Hackerjournal su Facebook , Twitter

Continua a Leggere

News

Taiwan: attacco ddos siti governativi

Redazione

Pubblicato

il

Quando la presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi ha iniziato la sua visita a Taiwan, i siti web della nazione insulare sono stati colpiti da una serie di attacchi DDoS (attacchi Denial-of-Service distribuiti). Anche se non è ancora chiaro chi ci fosse dietro gli attacchi, gli esperti dicono che potrebbero essere il lavoro degli hacker cinesi.

Tra i siti web interessati ci sono il sito ufficiale del presidente di Taiwan Tsai Ing-wen, il sito web del Ministero degli Affari Esteri, il sito web di Taiwan Taoyuan International, il più grande aeroporto del paese, e il Ministero della Difesa nazionale, ecc.

Continua a Leggere

In Edicola & Digitale


263 – Dal 12 Luglio 2022!

Forum

Trending