Connect with us

News

Il programma “Hack The Proxy” di Cyber ​​Command negli Stati Uniti identifica oltre 30 vulnerabilità

Redazione

Pubblicato

il

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (DoD) e HackerOne hanno annunciato che il programma di bug bounty “Hack the Proxy” del Cyber ​​Command statunitense ha scoperto oltre 30 vulnerabilità.

E’ l’ottavo programma di ricompensa per bug del Dipartimento della Difesa sponsorizzato dal Cyber ​​Command degli Stati Uniti. Attraverso il programma “Hack the Proxy“, 81 hacker etici hanno scoperto un totale di 31 vulnerabilità tra i proxy del Dipartimento della Difesa, le reti private virtuali e i desktop virtuali.

“Con ogni nuova iniziativa, il Dipartimento della Difesa rafforza ulteriormente le sue cyber difese contro hacker nemici. Man mano che i nostri avversari diventano più sofisticati nelle loro tattiche, dobbiamo stare un passo avanti per proteggere i nostri cittadini e i nostri sistemi di difesa. La comunità globale di hacker controllati di HackerOne ci ha aiutato a scoprire e rimediare alle vulnerabilità che rappresentano un rischio reale per la sicurezza nazionale ” , ha affermato Cyberscoop , Alex Romero , esperto di servizi digitali presso il Dipartimento di difesa digitale.

Facebook Comment

In Edicola


238 – Dal 15 Novembre 2019!

Forum

Facebook

Trending

IN EDICOLA