Connect with us

Articoli

Nascosti nella Rete

Massimiliano Zagaglia

Published

on

Connessioni cifrate con la VPN

Le Reti Private Virtuali creano dei canali di comunicazione protetti che permettono di mantenere la privacy durante la navigazione.

La tua presenza su Internet è in ogni momento potenzialmente sotto il controllo di autorità, aziende private come Google o Facebook e naturalmente anche di pirati informatici. E non ci riferiamo solo all’indirizzo IP che ti localizza fisicamente ma a tutte le informazioni che rendi disponibili ai server Web durante la navigazione online. Per rendertene conto basta collegarsi a una pagina come https://amiunique.org e vedere come per ciascuno di noi venga visualizzata una vera e propria impronta digitale assolutamente unica.

Fortunatamente esistono diversi modi per consentirti di mantenere la tua privacy e allo stesso tempo la tua sicurezza. Il più semplice e allo stesso tempo il più sicuro, è costituito dalle VPN, le Reti Private Virtuali che permettono di mascherare l’indirizzo IP da cui accedi a Internet e, pur limitando le prestazioni della  connessione, riescono a nascondere in maniera efficace la tua identità.

Faccia a faccia

Nel numero 219 di Hacker Journal mettiamo a confronto ben sei servizi VPN, alcuni gratuiti, altri a pagamento, per aiutarti nella scelta del servizio che meglio di altri, e in base alle tue esigenze, può riuscire a proteggere la tua identità in Rete.

Trovi questo numero in tutte le edicole o su Sprea.it. Se vuoi, puoi anche abbonarti per un anno a un prezzo davvero vantaggioso.

Ti potrebbe interessare

Attenti ai torrent! Il più diffuso sistema di condivisione dei file può diventare un rischio per la sicurezza Tutti noi facciamo spesso ricorso ai torrent per scaricar...
Minatori forzati! Navigando su Internet è possibile essere costretti a minare criptovalute senza neppure rendercene conto. Per fare soldi con i Bitcoin e le altre crip...
WhatsApp duro da bucare. A meno che… Il più diffuso sistema di messaggistica istantanea è allo stesso tempo il più difficile da craccare anche per gli hacker più agguerriti. Il progr...
Come ti hackero Google Calendar Impara ad aggiungere eventi al calendario... degli altri! La “grande G” è una figura dominante in tanti settori dell’IT. I suoi servizi Web a volte (...

Appassionato di informatica, GNU/Linux, Open Source e sicurezza da tempo immane, di solito passo il tempo libero tra una Raspberry Pi, una distro e un report di security.

Facebook Comment


In Edicola


Dal 14 Luglio 2018!

Forum

Facebook

Collezione HJ

Trending

IN EDICOLA