Connect with us

News

Segnali sonici e ultrasonici per bloccare i dischi rigidi

Avatar

Pubblicato

il

I ricercatori hanno dimostrato come i segnali sonici e ultrasonici (non udibili dall’uomo) possono essere utilizzati per causare danni fisici ai dischi rigidi semplicemente riproducendo suoni ultrasonici attraverso lo speaker del computer di destinazione o sfruttando un altoparlante vicino al dispositivo target.

Una ricerca simile è stata condotta  scorso anno da un gruppo di ricercatori della Princeton e della Purdue University, che hanno dimostrato un attacco denial-of-service (DoS) contro le HDD sfruttando un fenomeno fisico chiamato risonanza acustica.

Dato che le HDD sono esposti a vibrazioni esterne, i ricercatori hanno dimostrato come segnali acustici appositamente predisposti possano causare vibrazioni significative nei componenti interni dell’HDD, il che porta infine a guasti nei sistemi che fanno affidamento sull’HDD.

Sfruttando la vulnerabilità di questa unità disco, i ricercatori hanno dimostrato come gli hacker potrebbero eseguire attacchi reali di successo contro gli HDD presenti nei sistemi TVCC (a circuito chiuso) e nei computer desktop.



Un utente malintenzionato può sfruttare gli effetti delle vulnerabilità del disco rigido per lanciare conseguenze a livello di sistema, come l’arresto anomalo di Windows su un laptop utilizzando l’altoparlante incorporato e impedire ai sistemi di sorveglianza di registrare video“, si legge nel documento di ricerca.

Questi attacchi possono essere eseguiti utilizzando un altoparlante esterno nelle vicinanze o tramite gli altoparlanti incorporati del sistema di destinazione, inducendo l’utente a riprodurre un suono dannoso collegato a un’e-mail o a una pagina Web.

Nel loro set-up sperimentale, i ricercatori hanno testato interferenze acustiche e ultrasoniche contro vari HDD di Seagate, Toshiba e Western Digital e hanno scoperto che le onde ultrasoniche impiegavano solo 5-8 secondi per indurre errori.

Ti potrebbe interessare

Un bug di Facebook ha cambiato le impostazioni pri... Un bug ha causato la compromissione delle impostazioni predefinite della Privacy che ha coinvolto oltre 14 milioni di utenti. In una nota l'azienda sp...
Hacker invadono il gioco Splatoon 2 con contenuti ... Ci sono state diverse segnalazioni su  giocatori di Splatoon 2 che usano tutti i tipi di hack per imbrogliare in multiplayer online, o utilizzare cont...
Italian Hacker Camp 2018 – 2/5 Agosto Dal 2 al 5 agosto, presso il Fenice Green Energy Park (Padova), si terrà il nuovo hacker camp italiano che vuole anche volgere il proprio sguardo al p...
Hacker minacciano di svelare la verità sull’... Il gruppo hacker nominato Dark Overlord ha pubblicato un link a un archivio crittografato di documenti relativi all'attacco a New York nel 2001 che ha...

Facebook Comment


Newsletter

In Edicola


Dal 15 FEBBGRAIO 2019!

Facebook

Trending

IN EDICOLA