Connect with us


Tecnologia

La casa connessa secondo Somfy

Avatar

Pubblicato

il

Sei tra quelli per cui la parola “domotica” non è una parolaccia? Allora prova a dare un’occhiata a questi cinque consigli sulla casa connessa che arrivano da Somfy, leader mondiale nell’automazione di serramenti per abitazioni ed edifici, con oltre 175 milioni di motori venduti in tutto il mondo.

  1. Un solo dispositivo per gestire tutte le connessioni

    La tecnologia ci permette di controllare da remoto la casa – tapparelle, tende interne ed esterne, impianto di illuminazione, sistema d’allarme, ecc. – usando uno smartphone, un PC o addirittura con la voce usando Google Home o Amazon Alexa (in arrivo in italiano a breve). Per fare tutto ciò, però, serve un dispositivo per l’home automation, il ‘cervello’ dell’abitazione, al quale connettere tutti i dispositivi.
    Il mercato offre molte soluzioni per risparmiare e per garantire la sicurezza (dettaglio da approfondire con attenzione). Somfy suggerisce l’adozione di TaHoma, che tramite un’unica interfaccia e il linguaggio IFTTT consente di controllare tutta la casa con facilità.

  2. Un pergolato connesso ti offre una protezione intelligente

    In estate, la terrazza è il luogo ideale per rilassarsi, soprattutto se c’è il venticello. Ma quando la temperatura si alza troppo, la ricerca dell’ombra diventa d’obbligo… ma se hai un pergolato motorizzato sarà l’ombra a raggiungerti.

    Se aggiungi poi un sensore solare wireless come Somfy Sunis io, semplice da installare su un pergolato o direttamente sulla facciata, proteggi senza far fatica i mobili da giardino e l’interno dell’abitazione dai raggi solari.

  3. Tapparelle motorizzate e connesse per regolare automaticamente la temperatura di casa

    Fa un caldo pazzesco e vuoi regolare la temperatura di casa in automatico? Si può fare! Con Somfy puoi motorizzare le tapparelle e le tende e connetterle per controllarle da remoto, in modo da programmarle per abbassarsi automaticamente e in modo intelligente, grazie a un sensore per la temperatura o la luminosità.

    Il motore silenzioso Somfy S&SO RS100 e il termo sensore da esterno Somfy Thermis, difatti, consentono di alzare e abbassare le tapparelle nel momento in cui la temperatura esterna raggiunge il valore che hai impostato sull’app.

  4. La casa è sicura con un sistema d’allarme connesso

    Stai andando in vacanza ma hai paura che qualcuno possa entrarti in casa in tua assenza? Allora perché non dotarla di un sistema d’allarme connesso per proteggerla e sorvegliarla?

    Mettendo in sicurezza gli accessi con Somfy Home Alarm o Somfy One+ (trovi la recensione completa di quest’ultima videocamera su Computer Idea 153), puoi rilevare un tentativo di effrazione e attivare la sirena prima che avvenga l’intrusione. Attraverso Somfy One o la nuova Indoor Security Camera (disponibile dal mese di luglio), è possibile sorvegliare gli interni – e gli animali domestici – direttamente dallo smartphone.

  5. Adotta una serratura connessa

    Installando una serratura connessa all’ingresso principale della tua abitazione puoi aprire e chiudere la porta utilizzando lo smartphone. Questo è molto comodo soprattutto d’estate – quando in tua assenza puoi fare in modo che qualche parente entri in casa tua per innaffiare le piante o accudire il gatto. Inoltre, se dopo esserti allontanato da casa vieni assalito dal dubbio di non avere chiuso la porta, una serratura connessa ti permette di controllare.


Hai trovato questo articolo interessante? Segui Hackerjournal su Facebook , Twitter

[wpdevart_facebook_comment curent_url="http://developers.facebook.com/docs/plugins/comments/" order_type="social" title_text="Facebook Comment" title_text_color="#000000" title_text_font_size="22" title_text_font_famely="monospace" title_text_position="left" width="100%" bg_color="#d4d4d4" animation_effect="random" count_of_comments="7" ]

News

Scylla malware ha infettato milioni di utenti iOS e Android

Redazione

Pubblicato

il

Il Satori Threat Intelligence and Research Team di Human ha identificato una nuova ondata di attacchi informatici che coinvolgono l’uso di applicazioni dannose contro utenti iOS e Android . Il fatto allarmante è che queste app infette vantano milioni di download.

Secondo quanto riferito, 89 app dannose sono state scoperte e utilizzate in una campagna pubblicitaria di frode mobile. Le app hanno totalizzato complessivamente circa 13 milioni di download. I ricercatori hanno soprannominato questa campagna Scylla.

La buona notizia è che l’attacco è stato fermato da Apple e Google dopo la loro pronta risposta ai ricercatori.

Continua a Leggere

News

Pokerstars : Attacco DDOS ma clienti al sicuro

Redazione

Pubblicato

il

Pokerstars piattaforma di gioco online ha diramato un comunicato su un attacco subito in queste ore. Il down coinvolgeva tutti client, specie quello internazionale.  PokerStars.it ma anche la rete “dot frespt”, Francia, Spagna e Portogallo.

“Nelle ultime 24 ore, abbiamo riscontrato problemi tecnici causati da attacchi Distributed Denial of Service (DDoS) che hanno provocato interruzioni temporanee del sito. Possiamo confermare che tutti gli account dei nostri clienti sono al sicuro e che le loro informazioni personali sono state messe in sicurezza, senza alcun segno di violazione informatica. I nostri team stanno lavorando per contrastare il problema e prendersi cura dei clienti”.

Continua a Leggere

News

Putin ha concesso la cittadinanza russa a Edward Snowden

Redazione

Pubblicato

il

Edward Snowden ha ottenuto la cittadinanza russa: lo sostiene l’agenzia di stampa statale russa Tass citando un decreto emesso oggi da Putin.

“Edward Joseph Snowden, nato il 21 giugno 1983 negli Stati Uniti d’America, è indicato nell’elenco di coloro che hanno ricevuto la cittadinanza russa”, scrive la Tass. Snowden è la ‘gola profonda’ dell’Nsa americana, l’uomo che nel 2013 ha rivelato al mondo i dettagli dei segretissimi programmi di sorveglianza di massa del governo statunitense e quello britannico


Hai trovato questo articolo interessante? Segui Hackerjournal su Facebook , Twitter

Continua a Leggere

News

Interruzione totale di Internet in Iran per la morte di Mahsa Amini

Redazione

Pubblicato

il

NetBlocks conferma un’interruzione quasi totale del servizio Internet in alcune parti della provincia del Kurdistan nell’Iran occidentale dalla sera di lunedì 19 settembre 2022. Il blackout regionale delle telecomunicazioni a Sanandaj e dintorni fa seguito a un’interruzione parziale del servizio Internet a Teheran e altri parti del paese venerdì quando sono scoppiate le prime proteste.

Instagram e WhatsApp, due delle ultime piattaforme internazionali rimaste in Iran, sono state successivamente limitate a livello nazionale a partire da mercoledì 21 settembre, seguite da una chiusura su scala nazionale delle reti mobili.


Hai trovato questo articolo interessante? Segui Hackerjournal su Facebook , Twitter

Continua a Leggere

News

GTA VI: Violazione hacker su piattaforma desk 2K GAMES

Redazione

Pubblicato

il

Take-Two Interactive Software Inc ha dichiarato mercoledì che un hacker ha ottenuto l’accesso alla piattaforma dell’help desk della sua unità 2K Games e ha inviato un collegamento dannoso a determinati clienti.

La notizia arriva pochi giorni dopo che la major del gioco ha confermato che i primi filmati di “Grand Theft Auto VI” – il prossimo capitolo del videogioco più venduto – sono stati divulgati da un hacker in quella che potrebbe essere una delle più grandi fughe di notizie sul gioco.

L’azienda ha esortato gli utenti a non aprire le e-mail o a cliccare sui link ricevuti dall’account di supporto di 2K Games e a reimpostare le password nel caso in cui avessero già cliccato sul link.

Continua a Leggere

News

Rilasciato Decryptor gratuito per il ransomware LockerGoga

Redazione

Pubblicato

il

Il ransomware LockerGoga prende di mira gli utenti dal 2019 circa. È stato utilizzato principalmente negli attacchi informatici contro organizzazioni industriali. I suoi obiettivi principali includono la società norvegese di energia e metalli Norsk Hydro, la società di consulenza ingegneristica francese Altran e il produttore chimico americano Momentive e Hexion.

Gli indicatori di un’infezione LockerGoga sono la presenza di file con un’estensione I “.locked”. Se tu o la tua azienda siete stati interessati da LockerGoga, ora potete utilizzare lo strumento qui sotto per recuperare i vostri file gratuitamente. 

Il download diretto del decryptor è disponibile qui oppure puoi visitare il sito Web di No More Ransom Project per ulteriori informazioni.

Continua a Leggere

News

Revolut: Violazione dati sensibili di migliaia di utenti

Redazione

Pubblicato

il

Revolut ha subito un attacco informatico che ha consentito a terzi di accedere non autorizzati alle informazioni personali di decine di migliaia di clienti.

In una dichiarazione , un portavoce dell’azienda ha affermato che una parte non autorizzata ha avuto accesso “per un breve periodo di tempo” ai dettagli solo dello 0,16% dei suoi clienti.

“Abbiamo immediatamente identificato e isolato l’attacco per limitarne efficacemente l’impatto e abbiamo contattato i clienti interessati. I clienti che non hanno ricevuto un’e-mail non sono stati interessati” – Revolut

L’agenzia lituana per la protezione dei dati osserva che le informazioni probabilmente esposte includono: Indirizzi email , nomi completi,indirizzi postali, numeri di telefono , dati della carta di pagamento limitati e Dati dell’account

Continua a Leggere

In Edicola & Digitale


265 – Dal 9 Agosto 2022!

Forum

Trending