Connect with us

News

Hacker di Hamas attaccano gli smartphone nemici

Avatar

Pubblicato

il

Attacco hacker agli smartphone degli israeliani

Il blog di Check Point Software Technologies ci svela l’ennesima storia di cybersecurity dei nostri giorni.

Approfittando della fame di notizie riguardanti i Mondiali 2018 di calcio, gli hacker dell’organizzazione terrorista di Hamas hanno creato app Android fake legate alla manifestazione (ma anche alcune per il dating online… eh eh birichini) con l’intento di estorcere informazioni agli israeliani.

Da quanto riportato dalle agenzie di sicurezza di Israele, le vittime di questo tiro mancino sono state un centinaio. L’utente, ignaro del pericolo, una volta installate le app, si è ritrovato con un (poco) simpatico malware che svolgeva diverse attività dannose, come:

  • registrare le telefonate;
  • rubare contatti e SMS dell’utente;
  • rubare tutte le immagini e i video memorizzati sul dispositivo mobile;
  • identificare la posizione GPS dell’utente;
  • effettuare registrazioni casuali dei dintorni dell’utente;

Check Point Software Technologies ci ricorda che il bello è che la tattica di nascondere malware all’interno di app legate a eventi importanti era già stata usata sia contro questo obiettivo specifico sia contro agenzie governative in tutto il mondo. All’inizio del 2017, per esempio lo spyware Viperat aveva attaccato i soldati israeliani operanti nella striscia di Gaza, sottraendo dai loro smartphone, tramite tecniche di ingegneria sociale, foto e file audio. Nel marzo 2016, SmeshApp, un’applicazione Android per chiamate e messaggi, sarebbe stata utilizzata dal Pakistan per spiare il personale militare indiano e ancora nel 2016, il gruppo di hacker russo APT è stato sospettato di utilizzare uno spyware Android per monitorare un’unità di artiglieria da campo di stampo ucraino.

Per evitare (per quanto possibile) problemi, Check Point Software Technologies suggerisce l’estrema necessità di dotare gli smartphone e in generale i dispositivi mobile di una protezione totale.

Facebook Comment

News

McDonald’s: Violazione dei dati personali in 3 Paesi

Redazione

Pubblicato

il

Mc Donald’s ha confermato una violazione dati in 3 Paesi differenti ,negli Stati Uniti, nella Corea del Sud e a Taiwan.

La società ha scoperto la violazione dei dati dopo aver assunto consulenti per “indagare su attività non autorizzate su un sistema di sicurezza interno”, ha riferito il Wall Street Journal,. Negli Stati Uniti, la violazione ha rivelato alcune informazioni di contatto aziendali per dipendenti e affiliati, insieme ad alcune informazioni sui ristoranti.

Gli hacker sono riusciti a violare e-mail, numeri di telefono e indirizzi dei clienti della Corea del Sud e Taiwan. A Taiwan, gli hacker hanno anche rubato informazioni sui dipendenti, inclusi nomi e informazioni di contatto.

McDonald’s ha dichiarato venerdì che le sue operazioni commerciali non sono state interrotte dalla violazione dei dati e “nei prossimi giorni, alcuni mercati aggiuntivi prenderanno provvedimenti per affrontare i file che contenevano dati personali dei dipendenti”.

Continua a Leggere

News

Agenzia USA appaltatrice di progetti nucleari colpita dal ransomware REvil

Redazione

Pubblicato

il

Sol Oriens, la società è stata colpita da “un incidente di sicurezza informatica” nel maggio 2021. “L’indagine è in corso”, ha confermato un portavoce della società, “ma abbiamo recentemente stabilito che una persona non autorizzata ha acquisito alcuni documenti dal nostro sistema. Questi documenti sono attualmente in fase di revisione e stiamo lavorando con un’azienda forense tecnologica di terze parti per determinare la portata dei potenziali dati che potrebbero essere stati coinvolti”.

Descritta come una “piccola società di consulenza di proprietà di veterani focalizzata sulla gestione di tecnologie e concetti avanzati con un forte potenziale per applicazioni militari e spaziali”, i collegamenti di Sol Oriens al programma di armi nucleari statunitensi sono stati rivelati in un annuncio di lavoro per un “Senior Nuclear Esperto in materia di sistema di armi” sul sito di reclutamento Lensa , individuato per la prima volta dal corrispondente della CNBC Eamon Javers 

Finora, Sol Oriens non ha dichiarato – o forse non è a conoscenza – esattamente quali documenti sono trapelati nell’attacco, ma un portavoce ha affermato che la società non ha “al momento alcuna indicazione che questo incidente riguardi clienti classificati o critici legati alla sicurezza.”

Continua a Leggere

News

Windows 11 trapelano nuovi screenshot dalla Cina

Redazione

Pubblicato

il

È trapelata una presunta build di anteprima per Windows 11, che conferma il nuovo nome per la prossima generazione di Windows di Microsoft e fornisce un assaggio delle nuove funzionalità.

Da quando Microsoft ha annunciato che avrebbe svelato la sua versione di nuova generazione di Windows in un  evento Windows del 24 giugno , le speculazioni sul suo nome si sono fatte più insistenti .

Le due novità grafiche più importanti riguardano la taskbar e il menu Start. Nella taskbar, ora le icone sono centrate, un po’ come avviene nel dock di macOS e Chrome OS. Il menu start ora è un pop-up, o flyout, che occupa centralmente buona parte dello schermo; le icone delle app sono organizzate su più righe, come nei drawer degli smartphone Android, e sono completamente sparite le Live Tile.

Continua a Leggere

News

Bitcoin a 200.000-300.000$ per Dicembre 2021

Redazione

Pubblicato

il

Alcuni trader di opzioni bitcoin stanno scommettendo su un rally della criptovaluta a un prezzo a sei cifre entro la fine dell’anno, da quanto conferma la piattaforma Coindesk .

Secondo i dati della piattaforma Laevitas, nel mercato delle opzioni di criptovaluta Deribit ci sono stati un totale di 425 contratti di opzioni call bitcoin per $ 200.000 giovedì con data di scadenza 31 dicembre. Questo è un prezzo che è circa cinque volte il livello attuale.

Un’opzione call è uno strumento finanziario derivato che conferisce all’acquirente il diritto, ma non l’obbligo, di acquistare l’attività sottostante a un prezzo predeterminato entro una data specificata. Cioè, queste opzioni da $ 200.000 che scadono il 31 dicembre scommettono che la criptovaluta finirà l’anno al di sopra di quel livello.

Dopo essere salito ad un massimo storico di quasi $ 65.000 ad aprile, il prezzo del bitcoin è sceso e ora sembra consolidarsi sotto i 40.000$.

Continua a Leggere

News

Violazione dati per 3,3 milioni di clienti Volkswagen

Redazione

Pubblicato

il

Volkswagen e Audi, il marchio di lusso VW, sono state colpite da una violazione dei dati che ha esposto le informazioni di contatto e, in alcuni casi, i dettagli personali, come i numeri della patente di guida, dei clienti negli Stati Uniti e in Canada.

Secondo gli analisti più di 3 milioni di clienti o acquirenti sono stati rubati almeno le informazioni di contatto di base da una società esterna che lavorava con le case automobilistiche. Tali dati includevano numeri di telefono, indirizzi e-mail, indirizzi postali e, in alcuni casi, numeri di identificazione del veicolo.

La società ha contattato 90.000 persone negli Stati Uniti, per lo più clienti o acquirenti Audi, che hanno ricevuto informazioni particolarmente sensibili durante la violazione. Nella maggior parte dei casi, ciò includeva i numeri della patente di guida e, in un piccolo numero di casi, i numeri di previdenza sociale, i numeri di conto VW o Audi e le date di nascita. La società offre protezione del credito gratuita a coloro a cui sono state rilevate informazioni molto sensibili.

Continua a Leggere

In Edicola


253 – Dal 20 Maggio 2021!

Forum

Facebook

Trending

IN EDICOLA