Connect with us

Tecnologia

HMD Global presenta Nokia 7.1, smartphone con schermo HDR e ottiche ZEISS avanzate

Avatar

Pubblicato

il

La nuova versione del Nokia 7 è uno smartphone di fascia media che offre uno schermo eccellente, Android “puro” e un buon comparto fotografico. Il prezzo al pubblico suggerito, 359 euro, è contenuto (ma pensavamo costasse un po’ meno) però la quantità di memoria (3 GB di RAM e 32 GB di spazio disco) ci sembra un po’ limitata.

Questo smartphone mette in mostra diversi punti di forza ma anche qualche debolezza. Vediamone le caratteristiche salienti, in attesa di poter fare una prova completa.

Un display da favola

Nokia 7.1 è il primo smartphone a sfruttare la tecnologia PureDisplay che gli consente di mostrare immagini in HDR sullo schermo 19:9 Full HD+ (2.244 x 1.080 pixel) da 5,84”. Grazie al supporto per HDR10, PureDisplay offre un contrasto molto elevato (rapporto di contrasto dinamico di 1.000.000:1) e maggiore chiarezza.

Insomma, se amate guardare video su YouTube, Netflix, Amazon Prime Video e gli altri servizi simili mentre siete in viaggio, di lavoro o di piacere, il nuovo Nokia 7.1 vi mostrerà immagini dai colori vividi, con un ottimo contrasto e luminosità, in qualunque condizione di luce. Lo smartphone offre persino la conversione in tempo reale da SDR a HDR grazie a un motore dedicato a 16 bit, consentendo quindi di godersi un intrattenimento in qualità HDR, anche nel caso in cui i contenuti non lo siano.

La piattaforma hardware…

All’interno di un telaio in alluminio 6000 con un vetro Gorilla Glass anteriore e posteriore troviamo un processore Qualcomm Snapdragon 636 affiancato da 3 GB di RAM e 32 GB di spazio disco (espandibile con microSD). Il processore, seppur non sia il modello più recente nella line-up di Qualcomm, offre abbastanza potenza di calcolo per star dietro alle richieste dell’utente, visualizzazione dei video in HDR compresa. Questa piattaforma è ottimizzata per la fruizione di contenuti, con una grafica best-in-class, oltre a miglioramenti dell’efficienza della batteria che consentono di godersi audio e video ancora più a lungo.

La batteria integrata da 3.060 mAh dovrebbe garantire di arrivare a fine giornata (e anche oltre) con ancora un po’ di carica. Usando la porta USB type-C, grazie alla ricarica rapida, potrete riportare al 50% il livello di carica della batteria in circa 30 minuti.

Queste sono le altre connessioni a disposizione:

  • Velocità di rete  LTE Cat. 6, 300Mbps DL/50 Mbps UL (Dual SIM sul mercato libero)

  • Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac

  • Bluetooth 5.0

  • GPS/AGPS+GLONASS, NFC

  • Jack audio per le cuffie

… e quella software

Passando al sistema operativo, ci troviamo di fronte Android One (versione 8.1), cioè un Android puro, che riceve rapidamente gli aggiornamenti e offre per questo il massimo grado di sicurezza possibile per un Android. Inoltre Android One assicura al Nokia 7.1 (e a tutti gli altri Nokia che sfruttano questo sistema) miglioramenti all’autonomia della batteria e presenta le più recenti innovazioni basate su AI sviluppate da Google.

Nokia 7.1 riceverà tre anni di patch di sicurezza mensili e due anni di aggiornamenti del sistema operativo come stabilito dal programma Android One ed è pronto per l’aggiornamento ad Android 9, che include funzionalità di AI che renderanno il telefono più smart e rapido.

Il comparto fotografico

Il retro del nuovo smartphone presenta una doppia fotocamera con ottiche ZEISS ad alta sensibilità da 12MP/5MP. Queste fotocamere hanno la funzione di rilevamento a due fasi e un auto-focus automatico per scattare senza problemi sia in condizione di luce estrema che di scarsa illuminazione.

Le camere producono immagini in HDR. Con le due fotocamere posteriori si riesce a ottenere un ottimo effetto “bokeh”, mentre quella frontale consente di realizzare buoni ritratti. In ogni caso, i fastidiosi tremolii durante le riprese vengono mitigati grazie alla tecnologia EIS (Electronic Image Stabilization).

La nuova interfaccia utente della fotocamera offre, in modalità Pro, un grande controllo dei vari parametri fotografici: bilanciamento del bianco, ISO, diaframma e tempo di posa. La fotocamera frontale potenziata dall’IA introduce il riconoscimento facciale per dare vita a filtri, maschere e persone animate in 3D.
Non dimentichiamo poi la possibilità di fare un “bothies”, cioè un selfie o un live streaming su Facebook o YouTube usando entrambe le fotocamere anteriore e posteriore, in contemporanea.

 


Hai trovato questo articolo interessante? Seguici su Facebook , Twitter, Mastodon

[wpdevart_facebook_comment curent_url="http://developers.facebook.com/docs/plugins/comments/" order_type="social" title_text="Facebook Comment" title_text_color="#000000" title_text_font_size="22" title_text_font_famely="monospace" title_text_position="left" width="100%" bg_color="#d4d4d4" animation_effect="random" count_of_comments="7" ]

Articoli

Quanto guadagna un Penetration Tester Certificato?

Redazione

Pubblicato

il

Da una ricerca Infosec i dati medi di quanto può guadagnare un Penetration Tester Certificato.

I dati sono orientati su paesi extra-europei in particolare Stati uniti dove il costo ora/lavoro è assai più flessibile e dimensionalmente più grande di una paese come L’italia ,la 3 nazione a livello mondiale a ricevere più attacchi hacker annualmente.

Chi assume un Certified Penetration Tester (CPT)? 

Un penetration tester può essere assunto da agenzie di sicurezza informatica e società IT. Assumendo un penetration tester certificato, le aziende IT possono fare il primo passo verso la prevenzione degli attacchi informatici.

Il corso di certificazione CPT prepara un potenziale tester di penetrazione per identificare e analizzare attacchi ai protocolli di rete, metodologie di test di penetrazione, identificazione delle vulnerabilità, ricognizione della rete, exploit di Windows, rootkit, exploit Unix/Linux, vulnerabilità delle applicazioni Web e difetti di sicurezza wireless.

Lo stipendio medio per un professionista con certificazione CPT varia in base alla designazione o al ruolo lavorativo. Lo stipendio medio di un tester certificato CPT è di $ 84.690 + Bonus. Per Un tester con 10 anni di esperienza circa $ 119.328.

 

Stipendio Medio in Italia?

Gli stipendi per i penetration tester laureati sono compresi tra €20.500 e €30.500. Con esperienza si può guadagnare tra €40.500 e €65.500, salendo a €70.500 per ruoli senior e di team leader.

 

 

 

Continua a Leggere

News

42.000 domini di phishing mascherati da marchi popolari

Redazione

Pubblicato

il

Ricercatori di Cyjax hanno notato che hacker hanno collegamenti con la Cina e sono attivi dal 2017. Finora sono stati identificati come il gruppo Fangxiao, hanno falsificato oltre 400 marchi del settore bancario, della vendita al dettaglio, dei viaggi, dei trasporti, farmaceutico, dell’energia e settori della finanza.

Il gruppo gestisce una vasta rete comprendente 42.000 domini utilizzati per impersonare marchi famosi. La loro ultima campagna mira a generare entrate dagli utenti che pagano per il traffico. Almeno 24.000 domini di rilevamento/atterraggio sono stati utilizzati dagli aggressori per promuovere questa truffa da marzo 2022.

Secondo quanto riferito, il gruppo ha utilizzato 300 nuovi domini di marca in un giorno di ottobre. I ricercatori sono stati in grado di identificare l’hacker dietro questa campagna di truffa dopo la de-anonimizzazione del dominio, l’aggiramento della sicurezza di Cloudflare e la scoperta dell’indirizzo IP.

Continua a Leggere

Cybersecurity

Nuove minacce Hacker, AXLocker, Octocrypt e Alice Ransomware

Redazione

Pubblicato

il

Cyble Research and Intelligence Labs ha scoperto tre nuove famiglie di ransomware che crittografano i documenti della vittima e consentono a Discord ATO (acquisizione dell’account) di rubare dati.

Le tre varianti includono AXLocker, Octocrypt e Alice Ransomware. Vale la pena notare che Discord è relativamente popolare tra le comunità crittografiche e gaming.

 

Ne post sul blog , i ricercatori di Cyble hanno confermano che le organizzazioni dovrebbero migliorare la loro scansione per i primi segnali di allarme di nuove varianti e credenziali compromesse per contrastare potenziali attacchi.

Le aziende devono stare al passo con le tecniche di attacco utilizzate da hacker per prendere di mira i propri sistemi. Questo è possibile solo attraverso l’implementazione di best practice di sicurezza e controlli di sicurezza avanzati.


Hai trovato questo articolo interessante? Seguici su Facebook , Twitter, Mastodon

Continua a Leggere

News

500 milioni di account WhatsApp venduti online, 35 milioni sono italiani

Redazione

Pubblicato

il

Un hacker afferma di vendere i numeri di cellulare di 487 milioni di utenti WhatsApp su un popolare forum della comunità di hacker alternativo a Raidforum.

Il database del 2022 contiene i dati degli utenti di WhatsApp di 84 paesi con l’Egitto che ha la fetta più grande di numeri di telefono rubati (45 milioni), l’Italia con 35 milioni e gli Stati Uniti con 32 milioni.

L’elenco completo dei paesi è incluso nel rapporto originale di Cybernews che contiene anche la quantità esatta di numeri in vendita. Secondo l’hacker sono disposti a vendere il set di dati degli Stati Uniti per $ 7000, quello del Regno Unito per $ 2500 e quello tedesco per $ 2000.


Hai trovato questo articolo interessante? Seguici su Facebook , Twitter, Mastodon

Continua a Leggere

Cybersecurity

Bypassa la Lockscreen di Android e guadagna 70.000 $

Redazione

Pubblicato

il

David Schütz ha trovato trovato un modo per aggirare la schermata di blocco sui suoi smartphone Google Pixel 6 e Pixel 5 completamente patchati, consentendo a chiunque abbia accesso fisico al dispositivo di sbloccarlo. Google ha risolto il problema di sicurezza sull’ultimo aggiornamento di Android rilasciato la scorsa settimana.

I dispositivi Android richiedono sempre una password o una sequenza di blocco della schermata al riavvio per motivi di sicurezza, quindi passare direttamente allo sblocco delle impronte digitali non era normale.

Il ricercatore ha continuato a sperimentare e quando ha provato a riprodurre il bug senza riavviare il dispositivo, ha pensato che fosse possibile andare direttamente alla schermata principale (bypassando anche l’impronta digitale), a patto che il dispositivo fosse stato sbloccato dal proprietario almeno una volta.

Google infine  ha assegnato al ricercatore 70.000 dollari per la sua scoperta.

Gli utenti di Android 10, 11, 12 e 13 possono correggere questo difetto applicando l’aggiornamento della sicurezza del 7 novembre 2022.

Continua a Leggere

Cybersecurity

Sito Parlamento europeo down: probabile attacco hacker russo

Redazione

Pubblicato

il

Il sito del Parlamento Europeo da fonti repubblica pare sia sotto attacco probabilmente da hacker filo russi.

Il sito del Parlamento europeo, così come la connessione wifi in tutta la sede di Strasburgo, è rimasto fuori uso per diverso tempo. Sul web circolano le rivendicazioni di un attacco hacker da parte di Anonymous Russia e Killnet. In diversi Paesi il sito del Parlamento europeo risulta ancora inaccessibile.

 


Hai trovato questo articolo interessante? Seguici su Facebook , Twitter, Mastodon

Continua a Leggere

Cybersecurity

Attacco infomatico alla CVA – Compagnia Valdostana delle Acque

Redazione

Pubblicato

il

La Compagnia Valdostana delle Acque ha subito un attacco hacker. A darne notizia è la stessa società: «Nei giorni scorsi, sui sistemi informatici di C.V.A. S.p.A. a s.u. sono stati rilevati elementi che possono essere ricondotti ad un attacco doloso proveniente da fonti esterne», spiega CVA annunciando che «sono immediatamente state prese contromisure finalizzate ad arginare e contrastare l’attacco informatico».

La società sta ora valutando gli effetti del tentativo di hackeraggio e ha già allertato la polizia, il Garante della privacy nonché la Regione e il socio unico Finaosta.

Uno degli effetti dell’attacco hacker ai sistemi è la decisione a scopo di precauzione di sospendere lo smart working per i dipendenti.

fonte: www.aostaoggi.it

Continua a Leggere

In Edicola & Digitale


267 – Dal 22 Novembre 2022!

Forum

Trending