Connect with us

Articoli

Dark Web Store, il tuo ecommerce nascosto

Massimiliano Zagaglia

Published

on

Uno store nel Dark Web

Vuoi sapere come si crea uno store personale nel Dark Web a prova di spioni? Tutto ciò che serve è un computer, una connessione Internet (magari una VPN) e qualche dritta.

Hai mai sentito parlare di Silk Road? Il suo lancio rappresentò un punto di svolta per il Dark Web, oltre che per molti malavitosi. Silk Road era un vero e proprio bazaar di cose proibite.

A dire il vero più che di un negozio si può parlare di un mercatino, simile a eBay, dove una serie di venditori offrivano i loro servizi e prodotti agli acquirenti interessati. Il tutto in modo completamente anonimo, anche grazie all’invenzione dei Bitcoin. La differenza con gli altri store leciti era che su Silk Road si vendeva cocaina, marijuana, Fentanyl, numeri di carte di credito e molto altro.
Silk Road fu chiusa e il suo proprietario arrestato ma in breve tempo spuntarono, e continuano a farlo, alternative più sicure.

Un server Web e un servizio nascosto

Senza arrivare a questi estremi, magari hai la curiosità di sapere come si può creare uno store online nel Dark Web. Tutto il necessario lo hai già fra le mani: basta un computer con Windows, Mac o Linux e una connessione a Internet. Nulla vieta di utilizzare un NAS, un vecchio e inutilizzato computer, una economica Raspberry Pi.
L’obiettivo è quello di creare un servizio nascosto sotto TOR, praticamente un server che è accessibile solo tramite il browser TOR. Una volta creato questo servizio, ti troverai con una cartella accessibile da tutti i dispositivi collegati alla rete TOR e a questo punto potrai decidere cosa fare: installare un e-commerce, caricare un sito, un forum o un server FTP. L’unico limite è la tua fantasia.

Nel numero 225 di Hacker Journal trovi le istruzioni dettagliate per aprire il tuo negozio nel Dark Web. Corri in edicola oppure va su sprea.it.

Ti potrebbe interessare

Sotto mentite spoglie Per coprire le proprie attività di controllo, la Central Intelligence Agency ha assunto una clamorosa falsa identità, quella di Eugene Kaspersky! L...
I virus che hanno fatto storia Dei virus informatici ormai sappiamo praticamente tutto, conosciamo come agiscono le varie versioni e, cosa ben più importante, siamo consapevoli che ...
Francia 1834, il primo cyberattacco della storia Telegrafi ottici, funzionari corrotti, codici violati, payload che valgono milioni. A un hacker del 1800 non servivano i computer... Un hacker è semp...
Speciale Crea la tua APP dal 20 Aprile in Edicola Hai un'idea per un'App ma non sai come realizzarla? Niente paura, lo speciale di LinuxPro "Crea la tua app" ti fornisce tutti gli strumenti e le conos...

Appassionato di informatica, GNU/Linux, Open Source e sicurezza da tempo immane, di solito passo il tempo libero tra una Raspberry Pi, una distro e un report di security.

Facebook Comment


In Edicola


Dal 14 DICEMBRE 2018!

Forum

Facebook

Collezione HJ

Trending

IN EDICOLA
Copertina Hacker Journal 227