Connect with us

News

Spiare uno smartphone senza fatica

Massimiliano Zagaglia

Published

on

Hai un figlio adolescente e vuoi sapere cosa combina con lo smartphone? Pur essendo un’operazione illegale, tecnicamente è possibile spiare tutto ciò che viene fatto sui device mobile. Con le app giuste, oggi facilmente disponibili sia per i terminali Android sia su iOS, non è troppo difficile tenere sotto controllo una persona a sua insaputa. Questi strumenti esistono e quindi ne parliamo, ma vi raccomandiamo caldamente di non usarli: conoscerne il funzionamento, però, serve per potersi difendere.

Spiare in qualunque modo un telefono che non ci appartiene è reato, ma delle app per farlo esistono e bisogna conoscerle

Tenere sotto controllo uno smartphone di casa Apple

In genere è necessario installare l’app spia sul telefono da tenere sotto controllo, l’unica eccezione è costituita da alcune app per iPhone, come XNSpy, che permettono di accedere al pannello di controllo attraverso iCloud. Bisognerà conoscere i dati di accesso della persona da spiare e non dovrà essere attiva la protezione a doppio fattore dell’accesso. In quest’ultimo caso, è necessario avere lo smartphone sottomano. Quando non è possibile usare iCloud, gli iPhone richiedono, oltre all’installazione dell’app, anche lo sblocco attraverso il jailbreak, operazione che si va complicando sempre di più con le ultime versioni del sistema operativo della mela morsicata.

Vuoi scoprire altre applicazioni di monitoraggio degli smartphone Android e iOS? A partire dal 5 gennaio corri in edicola e acquista il primo numero della nuova Hacker Journal!

Ti potrebbe interessare

GPS Spoofing – Come ingannare i ricevitori s... Alcuni ricercatori hanno sviluppato uno strumento che si propone di utilizzare lo spoofing GPS per ingannare i ricevitori nelle immediate vicinanze. I...
Mhackeroni gli Hacker Etici Si chiamano “Mhackeroni”, sono hacker etici. Partecipano a competizioni, “giocano”, ma soprattutto si allenano a combattere i black hat. Per farlo il ...
LulzSec -Leak di oltre 26.000 email di insegnanti Un gruppo di hacker ha pubblicato indirizzi e password di oltre 26 mila caselle mail di insegnanti italiani di tutte le scuole. Il gruppo di hacker ha...
Italia alla mercé del mining “nascosto” I malware per il mining di criptovalute hanno visto una fortissima diffusione tra la fine dello scorso anno e l’inizio di questo e l’Italia è tra le n...



Appassionato di informatica, GNU/Linux, Open Source e sicurezza da tempo immane, di solito passo il tempo libero tra una Raspberry Pi, una distro e un report di security.

Facebook Comment


In Edicola


Dal 14 Luglio 2018!

Forum

Facebook

Collezione HJ

Trending

IN EDICOLA