Connect with us

Articoli

Trasforma la Raspberry Pi in una Bittorent Box

Avatar

Pubblicato

il

Siamo degli scaricatori seriali e non sappiamo come vivere senza il nostro PC acceso con un’innumerevole quantità di torrent in scaricamento? Forse però non abbiamo bene in mente quanto costa tenere acceso il computer giorno e notte, magari per 365 giorni l’anno. Una macchina di media potenza, in uso per lo più continuato e al tasso medio di consumo energetico, pesa sulle nostre spese all’incirca 200 euro l’anno, forse qualcosa in più.

Per alleggerire la pressione sul portafogli, senza rinunciare alla passione per il download, ci sono soluzioni molto più economiche, vantaggiose e versatili. Una delle principali consiste proprio nell’usare una Raspberry Pi come client Torrent. Il piccolo Single Board Computer, infatti, consuma davvero poco e può rimanere acceso 24 ore al giorno per 7 giorni su 7 senza alcun problema.

Se vuoi sapere qual è l’aspetto progettuale della nostra Torrent Box, non perdere il numero 217 di Hacker Journal in edicola ora (oppure online all’URL http://sprea.it/rivista/18219)

Ti potrebbe interessare

Gli hacker attaccano anche i dischi criptati Lo sai che i tuoi dischi criptati sono soggetti all’attacco Evil Maid, detto anche l’attacco della “cameriera malvagia”? Il primo proof of concept de...
Blindiamo WordPress WordPress è di gran lunga il CMS maggiormente preso di mira dagli hacker. Hacker Journal 229 ti mostra come rendere la vita più difficile a chi vuole ...
Rompere il Wi-Fi Basta un software installato in una Raspberry Pi o in un normale PC per deautenticare tutte le connessioni wireless nella tua zona. La diffusione del...
I virus che hanno fatto storia Dei virus informatici ormai sappiamo praticamente tutto, conosciamo come agiscono le varie versioni e, cosa ben più importante, siamo consapevoli che ...
Facebook Comment


Newsletter

In Edicola


Dal 15 FEBBGRAIO 2019!

Facebook

Trending

IN EDICOLA