Connect with us

Articoli

WHID, Rubberducky con gli steroidi

Redazione

Published

on

Ai BlackHat 2017 è stato  presentato WHID Injector, un dispositivo in grado di veicolare attacchi HID (Human Interface Device) e definito dal suo creatore Luca Bongiorni come una  Rubberducky con gli steroidi.

Trovi tutta l’analisi di WHID sul numero 220 di Hacker Journal in tutte le edicole dal 15 Maggio o su Sprea.it.

Ti potrebbe interessare

Minare i bitcoin a mani nude Bastano carta e penna per estrarre una criptovaluta, peccato che serva molto tempo e non tutto va sempre come dovrebbe... I minatori di una volta pot...
Francia 1834, il primo cyberattacco della storia Telegrafi ottici, funzionari corrotti, codici violati, payload che valgono milioni. A un hacker del 1800 non servivano i computer... Un hacker è semp...
La mappa della rete, se la conosci la buchi Sapere come è costruita la rete ci permette di seguire e sfruttare a nostro vantaggio il flusso dei singoli pacchetti. Anche su Hacker Journal 219 p...
Parrot Security OS: Linux all’italiana Nata quasi per gioco, oggi è una delle più popolari distro GNU/Linux del mondo pensate per l’IT security e per l’hacking. Parrot Security OS prende i...

Lo staff di Hackerjournal che vi fornisce ogni giorno notizie, recensioni, anteprime e interviste legate alla sicurezza digitale.

Facebook Comment


In Edicola


Dal 14 SETTEMBRE 2018!

Forum

Facebook

Collezione HJ

Trending

IN EDICOLA