Connect with us

Articoli

Come ti hackero l’automobile!

Avatar

Pubblicato

il

Car hacking

Le auto moderne sono sempre più interconnesse e tecnologicamente avanzate: ma quanto ci possiamo realmente fidare? Quanto è facile hackerarle?

Basta guardarsi intorno per rendersi conto di quanto l’informatica sia divenuta un fattore determinante nel mercato globale. Per esempio, termini come “smart” sono usati come il prezzemolo: Smartphone, SmartTV, SmartLight… sono tutti prodotti che ci fanno capire quanto ogni angolo della Terra sia ormai interconnesso.

Le preoccupazioni degli esperti riguardo la sicurezza di questi dispositivi che ci sono da sempre ma non hanno mai messo in pericolo direttamente la vita dei loro utilizzatori, almeno fino a che il loro range d’azione si è limitato alla vita digitale. Il discorso di auto “informatiche” rischia però di cambiare radicalmente la percezione che si può avere di un mercato così importante, specie se uno dei fattori che determinano l’acquisto di una vettura deve passare attraverso la fatidica domanda: “posso fidarmi”?

Il pericolo vero? L’automazione della guida

Non siamo ancora nel pieno della commercializzazione delle auto completamente automatizzate ma presto o tardi dovremo adattarci a questa realtà: oltre ad ancora qualche anno di sviluppo è importante che la fiducia verso un nuovo tipo di prodotto rassicuri il consumatore. La domanda che oggi ci facciamo è: ma quanto sono protette queste auto dagli attacchi informatici? C’è da preoccuparsi o sono già abbastanza all’avanguardia contro aggressioni da parte di qualche malintenzionato? Possono mettere in pericolo la nostra incolumità o ci stiamo preoccupando inutilmente? Questo, e altro, sull’articolo di oggi: benvenuto Car Hacking!

Se vuoi scoprire le tecniche usate dai criminali informatici e dagli hacker per prendere il controllo degli autoveicoli, non perdere il numero 224 di Hacker Journal in edicola oppure online!

Facebook Comment

Newsletter

In Edicola


Dal 12 Luglio 2019!

Forum

Facebook

Trending

IN EDICOLA