Connect with us

Articoli

Ti fidi di me? Allora installa questo trojan

Avatar

Pubblicato

il

Occhio ai trojan

Anche i computer Apple possono essere a rischio trojan, ma la colpa è sempre dell’utente troppo ingenuo!

Gli utenti dei Mac di Apple pensano di dormire sonni tranquilli, diversamente da quelli di Windows. MacOS è uno dei sistemi più sicuri anche a causa della “paranoia” dei suoi programmatori. E questo vale ancord di più per iOS: su iPhone e iPad neanche puoi installarle le app se non piacciono ad Apple.

Ma anche la macchina più sicura non può nulla di fronte all’ingenuità (per essere buoni) di utenti che installano di proprio pugno un malware.

Trappole per boccaloni

Ed è quello che è successo qualche tempo fa (e chissà che non stia ancora accadendo): in alcuni canali dedicati alle criptovalute presenti sui sistemi di messaggistica Slack e Discord, per esempio, qualche utente, speranzoso di guadagnare minando bitcoin, è in realtà finito in una trappola. Qualche “furbacchione” si è divertito a suggerire agli ignari utenti Mac di eseguire un “innocuo comando” nella shell per minare qualche bitcoin potenziando al massimo il loro Mac, tenuto artificialmente “fermo” da Apple che chiude porte di connessioni “importantissime”. Il risultato? Gli utenti si sono beccati un bel malware!

Se vuoi scoprire come funziona questo meccanismo, in modo da non cadere anche tu nella trappola, non perdere Hacker Journal 225 in edicola oppure online.

 

Facebook Comment

Newsletter

In Edicola


235 – Dal 10 Agosto 2019!

Forum

Facebook

Trending

IN EDICOLA